HPDB? L’Aquila. Italia.

“HAI PAURA DEL BUIO?” mi chiede Manuel continuamente.
Sì, personalmente, ho paura. Che nel buio non ci sia niente.

L’Aquila è l’immagine dell’Italia oggi: un presente di crollo imminente, puntellato non si sa per quanto dal passato sfinito; un futuro latitante, probabilmente peggiore, che nessuno veramente vuole. Meglio tirare avanti e lagnarti di qualcosa che sai. Meglio nessuna avventura. Il buio fa paura.

Notte fonda, fine della festa. Persi alle tre di notte tra le vie interrotte e le zone rosse del centro alla ricerca dell’ostello in stazione, inavvicinabile stando alle insegne che non tengono conto del presente e anche il navigare fallisce, proprio come in una nostra canzone. Alla fine ce la fai con i tuoi sensi d’insetto e in soli altri quaranta minuti di deserto urbano (e L’Aquila non è Los Angeles), intrappolato altre dieci volte, alla fine ci sei.

Siamo campioni mondiali di negazione del presente: il mondo si dà un gran da fare per prenderlo, comprenderlo, affrontarlo, addirittura sfidarlo (…ma pensa!) e noi riteniamo di risolverlo ignorandolo. Il presente non c’è mai stato, se c’è stato non tornerà: lo terremo lontano. Noi rivogliamo continuamente il passato.

Perché mai aggiornare la segnaletica alla situazione “nuova”… Tutto è ancora provvisorio. Di quel nostro provvisorio che ritrovi tra un secolo. Del resto son passati “solo” cinque anni dal sisma. Con la luce del giorno ce ne rendiamo conto meglio. Che senso avrebbe mai sbattersi a modificare le indicazioni per l’autostrada che alla rotonda ti portano ad una lingua d’asfalto chiusa. Chi è del posto lo sa. Chi non è del posto lo scoprirà con calma.

C’è tanto di quel tempo. Cinque anni in Italia sono quello che sono: …un quartino di ventennio e un ventennio è lungo un secolo; e un secolo è un’era geologica. E un’era è tutta la vita; che nel frattempo magari è finita e – tranquillo – tutto è rimasto uguale. Ora come allora. Crepa tranquillo. Non ti perdi niente.

Io ho paura.

Annunci

Se vuoi lasciare un commento.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...