Barile.

Novità di aprile in casa Succi e dintorni.

Rompendo il porcellino.

Il 16 riprenderò la scrittura sul blog dedicato a Giorgio Caproni (www.caproni.org), ad un anno esatto dall’ultimo post, rendicontando gli introiti che mi è valso grazie alle donazioni dei lettori, che ringrazio. Non lo farò per pignoleria o per dovere, anzi.

Dichiarerò il totale della somma ricevuta in libere donazioni dai miei lettori nell’arco dei 12 mesi, perché ciascuno – eventualmente, se lo desidera – possa farsi una propria opinione in merito alla faccenda, fondata su dati reali e non su astrazioni teoriche slegate dai fatti (sport nazionale).

Via, verso nuove avventure.

Porterò quindi a termine la lettura in pubblico dell’opera nelle sue sezioni conclusive, che fanno più da contrappunto che non da cornice al tema centrale de Il Conte di Kevenhüller. Tenterò di focalizzare l’attenzione su alcuni termini particolarmente ricorrenti in questo straordinario testamento caproniano (“verde”, “erba”, “ombra”…) che rilanceranno una nuova ricerca su altri sentieri poco battuti, lungo i quali andrà volentieri a perdersi la mia (o se volete nostra) prossima avventura su questo versante.

Per ora non anticipo altro, se non che il nuovo progetto, in elaborazione da mesi, sarà ancora più arduo, assurdo e smodatamente inattuale.
Che dire, altra pietra per pane.

La Morte (ph. Matteo Bosonetto)
La Morte (ph. Matteo Bosonetto)

Dolce morire.

Dieci giorni dopo, il 26, tornerò felicemente sul palco con La Morte, compagnia sempre graditissima e spensierata. Un paio di date insieme a Riccardo Gamondi che vi consiglio di non perdere: saremo un bel po’ freddi il che, a La Morte, giova.

Se sei nei paraggi, non mancare.

26 APRILE, B-rain, Montichiari (BRESCIA)
www.brainlive.it

27 APRILE, Chiesa di Santa Maria in Chiavica, VERONA
+ Valerio Cosi

 

Zappatore.

Per il resto aprile sarà un tutto un lavorio di sentina e di cantiere, imbrattando carte che col favore della sorte diventeranno le prossime uscite musicali, sia per il gruppo a mio nome, sia per i Bachi Da Pietra. La mano che impugna la zappa è la stessa, ma la coltivazione è diversa. Come ha ben compreso (e posso aggiungere senza falsa modestia, apprezzato) chi ci ha sentiti dal vivo nella prima manciata di date del progetto, andate sul palco prima che su disco (o su qualsiasi supporto), del tutto a scatola chiusa. Si tratta di tavoli di lavoro separati, binari paralleli in direzioni diverse. E altre sciocchezze.

Le prime sei date dall’inizio dell’anno a nome Giovanni Succi, con i prodi e impavidi Mattia Boscolo alla batteria e Glauco Salvo alla chitarra,  sono andate in scena a scatola chiusa e meritano ancora un GRAZIE a chi le ha ospitate e a chi era presente. Un post-it per ricordarle:

16.01.2014 @ Locomotive, BOLOGNA
17.01.2014 @ Karemasky, AREZZO
24.01.2014 @ Mame, PADOVA
22.03.2014 @Arena Boglione, BRA (CN)
28.03.2014 @ Teatro Astrolabio, MONZA
29.03.2014 @ Centro Stabile Cultura, SCHIO (VI)

Prossimo appuntamento in agenda (l’ultimo per un po’) sarà il primo maggio a Padova, insieme a Comaneci e molti altri:

01.05.2014 @ Ex Macello, PADOVA

Poi saremo in studio a registrare il materiale per le prossime sorprese. Per ora è tutto. Le faremo sapere.

SUCCI, Arena Boglione, Bra
SUCCI (ph. Giampiero Masoero)

 

Annunci

Se vuoi lasciare un commento.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...